Pace fiscale per i tributi locali

5 Agosto 2022 | Italia Oggi | Cristina Bartelli | Pag. 27

La legge di riforma tributaria approvata in commissione Finanze del Senato oltre che per le cause pendenti in Cassazione contiene una definizione agevolata anche per i tributi locali. E non solo. Il nuovo Governo si impegna a studiare forme di intervento anche per tutto il resto del contenzioso tributario pendente davanti alle giurisdizioni tributarie che cambieranno nome. Negli emendamenti riformulati che saranno approvati a Palazzo Madama, le commissioni tributarie diventeranno infatti corti di giustizia tributaria di primo e secondo grado. Arriva la responsabilità per il funzionario che immotivatamente non ha accolto la proposta di mediazione. Sono queste le ultime novità in merito alla legge di riforma della giustizia tributaria il cui testo, ottenuto il parere favorevole, ieri, dalla commissione Finanze del Senato, sarà esaminato dall’Aula per il primo via libera a partire dal 9 agosto prossimo. Il Governo è intenzionato ad ottenere il via libera definitivo entro settembre, incardinando il testo come emendamento al decreto Aiuti-bis.

Le rassegne e il calendario fiscale sono un prodotto Metaping - Servizi per Commercialisti, Avvocati e Ordini Professionali